“The pride”

Scritto da Alexi Kaye Campbell. Regia di Luca Zingaretti con Luca Zingaretti, Maurizio Lombardi, Valeria Milillo, Alex Cendron.

“Campbell, nel ricordare alla comunità gay che le difficoltà e le lotte dei decenni passati devono trasformarsi nella coscienza di oggi, ritaglia, però, un ruolo speciale e insostituibile alle donne, Lo fa attraverso la creazione di due personaggi femminili (interpretati da un’ottima Valeria Milillo) che possono apparire “frustrati” ma che sanno e mostrano quanto siano importanti le relazione affettive e “la dignità che viene dall’essere ascoltati”.
Bravissimi tutti gli interpreti, Luca Zingaretti lavora di cesello su voce e gestualità per fare dimenticare il commissario Montalbano ma l’interpretazione di Maurizio Lombardi è davvero da “standing ovation”.

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Smith & Wesson”

Scritto da Alessandro Baricco. Regia di Gabriele Vacis, con Natalino Balasso, Fausto Russo Alesi, Camilla Nigro e Mariella Fabbris. (Da Corriere Trentino e Alto Adige del 10 dicembre)

“Sarà per la scrittura “morbida” di Alessandro Baricco, per la regia affascinante di Gabriele Vacis, o per l’ottima interpretazione degli attori (Natalino Balasso, Fausto Russo Alesi, Camilla Nigro e Mariella Fabbris), ma, in definitiva, lo spettacolo risulta “disinnescato”. Gli spettatori seduti sulle comode poltrone non sono scossi dal minimo brivido. Molti gli applausi, pochi i pensieri”.

 

 

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“Il giardino delle ciliegie”

“Quella messa in scena dal regista Francesco Micheli non è una facile parodia de “Il giardino dei ciliegi”, ma una versione seria anche se un po’ folle.  Per essere ancora più chiari, spesso le “drag queen” sembrano divertirsi sul palcoscenico molto più del pubblico seduto in poltrona, questa volta non è andata così. L’”esibizionismo” era funzionale allo spettacolo”.   (Da “Corriere del Trentino e dell’Alto Adige del 17 dicembre 2016)

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“Wonderland”

Scritto da Damiano Bruè e Nicola Ragone. Regia di Daniele Ciprì, con Gino Carista, Giacomo Civiletti, Stanley Igbokwe, Francesca Inaudi, Lorenzo Lavia, Nicola Nocella, Sara Putignano, Francesco Scimemi, Mauro Spitaleri. Musiche eseguite dal vivo da Stefano Bollani.

“Sono i dialoghi surreali a evidenziare lontananze e solitudini che ci accompagnano e lo fanno meglio dei monologhi declamati dalle finestre che danno su quel cortile che occasionalmente ospita spettatori dotati di binocolo. Il Teatro Stabile ha mostrato grande coraggio a creare questo “Paese delle Meraviglie” e il risultato è godibilissimo, ma come sa benissimo Ciprì: “Quando un uomo che non ha niente da perdere ne conosce un altro con molto da inventare, tutto diventa possibile”. In Wonderland c’è molto, solo che da Ciprì ci si attende tutto”.

 

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Sette minuti

7min

Pubblicato in Post | Lascia un commento

Il vizio dell’arte (di Alan Bennett)

bennett

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

“La scuola” di Domenico Starnone

scuola

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Jesus (di Babilonia Teatri)

jesus

Pubblicato in Post | Lascia un commento

Tre studi per una crocifissione

recensione3

Pubblicato in Teatro | Lascia un commento

Il sindaco del Rione Sanità

recensioneb

Pubblicato in Teatro | Lascia un commento