Archivi autore: massimiliano boschi

Won in translation

Se c’è una cosa che hanno reso evidente i social network, è quanto le persone amino dare risposte piuttosto che fare, e sopratutto farsi, domande. Per questo mostre e musei d’arte contemporanea svolgono un ruolo fondamentale, perché costringono a interrogarci … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Lascia un commento

“Anelante”: strampalato e irresistibile (recensione)

Rezza e Mastrella non sbagliano un colpo In “Anelante” Antonio Rezza continua a parlare da solo, ma questa volta lo fa in compagnia di quattro attori (Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara A.Perrini, Enzo di Norscia). Urla, salta, gattona, striscia, si … Continua a leggere

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su “Anelante”: strampalato e irresistibile (recensione)

Nulla è come sembra

Nulla è come sembra in “Mature content” l’esposizione di opere dell’artista israeliana Keren Cytter che Museion ospiterà fino al prossimo 28 aprile. “Il cappotto” non è un racconto di Gogol (ma un video su un anomalo triangolo amoroso), “Il processo” … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Nulla è come sembra

Piccoli crimini coniugali (recensione)

Di Michele Placido con Michele Placido e Anna Bonaiuto “Piccoli crimini coniugali”, in scena fino a domenica 27 gennaio al Comunale di Bolzano, è una notissima commedia scritta da Éric-Emmanuel Schmitt andata in scena per la prima volta a Parigi … Continua a leggere

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Piccoli crimini coniugali (recensione)

Dio ride. Di e con Moni Ovadia (Recensione)

A uno sguardo superficiale Dio Ride-Nish Koshe (al Comunale di Bolzano fino al nove dicembre) può apparire come un banale susseguirsi di canzoni yiddish e storielle ebraiche, nemmeno troppo originali. Ma nel caso il problema è negli occhi di chi … Continua a leggere

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Dio ride. Di e con Moni Ovadia (Recensione)

La forza dell’universo di Nathalie Djurberg & Hans Berg

Avvertenza: l’indegno recensore non è riuscito ad arginare l’entusiasmo Appena varcata la soglia della mostra di Nathalie Djurberg & Hans Berg al Mart di Rovereto (“È come un viaggio nel fango e nella confusione con piccole boccate d’aria“) si crede … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su La forza dell’universo di Nathalie Djurberg & Hans Berg

Una variazione di Kafka (di Adriano Sofri)

“Una variazione di Kafka” (Sellerio 2018) è la cronaca di un fervore, quello che ha preso l’autore, Adriano Sofri, quando ha scoperto che qualcuno aveva scambiato “lampioni” per “tram” nel tradurre la Metamorfosi di Kafka. Sulle due sillabe di differenza … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

La vertigine sull’orlo del cratere

Il Macbeth nella versione di Serena Sinigaglia (recensione) Il Macbeth (seconda produzione stagionale dello Stabile di Bolzano) che andrà in scena fino al 2 dicembre al Teatro Studio, va visto, guardato e sentito, forse persino annusato. E’ uno spettacolo visivamente … Continua a leggere

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su La vertigine sull’orlo del cratere

Una poltrona per troppi

Tempo di Chet – La versione di Chet Baker (recensione) Le versioni di Chet Baker (fino a domenica 11 novembre al Teatro comunale di Bolzano) sono una, nessuna e centomila. Una, splendida e struggente, è quella musicale di Paolo Fresu … Continua a leggere

Pubblicato in Teatro | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Una poltrona per troppi

Così simile, così diverso

La mostra “Plus ça change, plus c’est la même chose” di John Armleder a Museion fino al 6 gennaio. “Plus ça change, plus c’est la même chose” è una esposizione che Enrico Ghezzi e Marco Giusti potrebbero gradire particolarmente. Perchè … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Così simile, così diverso